Sede Nazionale
Via Principessa Clotilde, 2 - 00196 Roma
tel. 06/ 32.65.09.52 - fax 06/ 32.65.05.03
www.assindatcolf.it - nazionale@assindatcolf.it

Presentazione

EXPO 2015, ASSINDATCOLF PROTAGONISTA
NEL CONVEGNO SU FAMIGLIA COME NUOVO MODELLO DI WELFARE

Il Padiglione Unione Europea ha ospitato il convegno dal titolo: “La famiglia: dove mangia, come vive”. Al centro del dibattito le caratteristiche ed il ruolo della famiglia nella società del benessere e della decrescita demografica

Abitudini alimentari e stili di vita: la famiglia italiana ed europea invecchia, si “allunga” e diviene modello obbligato di welfare. Se ne è parlato ad Expo Milano 2015, al convegno “La famiglia: dove mangia, come vive” organizzato da Assindatcolf, Associazione Nazionale dei Datori di Lavoro Domestico (componente Fidaldo e aderente Confedilizia) lo scorso 28 settembre, al Padiglione Unione Europea.
 
È stata la sociologa della famiglia Carla Facchini, attraverso un’analisi socio-statistica sulle abitudini alimentari, a definire la famiglia moderna: genitori e figli ma anche nonni e bis nonni, spesso non autosufficienti, e collaboratori domestici. Andrea Toma, direttore di ricerca del CENSIS, ha invece analizzato nel dettaglio il tema del welfare familiare, tra autofinanziamento e sostegno pubblico. 

Attori politici, sociali ed economici hanno valutato il ruolo di questo nuovo modello “allungato” di famiglia e quello dello Stato. Hanno partecipato al dibattito, tra gli altri, la presidente della regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani e la deputata Patrizia Maestri della Commissione Lavoro.

I lavori del convegno sono stati aperti dagli interventi dei presidenti di Assindatcolf e Confedilizia, rispettivamente Renzo Gardella e Giorgio Spaziani Testa. Hanno portato il loro contributo anche la presidente di Effe, European Federation for Family Employement, Marie Béatrice Levaux, l’assessore all’Agricoltura della regione Emilia Romagna, Simona Caselli,  il vice presidente dell’Intergruppo Invecchiamento attivo, solidarietà intergenerazionale e politiche familiari del Parlamento europeo, Luigi Morgano, il rappresentante a Milano della Commissione europea, Francesco Laera, il responsabile dell’Ufficio Informazione di Milano per il Parlamento europeo, Bruno Marasà e i vicepresidenti di Assindatcolf, Andrea Zini e Alessandro Lupi.

 

Saluto del Presidente

Sono più di trenta anni che Assindatcolf si occupa di famiglia. Infatti, opera, come da Statuto, per incentrare l’attenzione dell’opinione pubblica e delle Istituzioni sulle problematiche inerenti il settore domestico, anche in relazione agli sviluppi sociali della famiglia, attualmente in continua evoluzione. Lo sviluppo dell’Associazione e la sua storia sono profondamente legate e condizionate dalle modifiche strutturali che hanno avuto luogo nella società italiana dalla fine della seconda guerra mondiale ad oggi. In questo arco di tempo, è, infatti, aumentata in modo esponenziale la necessità degli italiani di rivolgersi al mercato del lavoro per organizzare la gestione della propria famiglia in modo compatibile con l’ingresso delle donne nel mondo del lavoro e con l’aumento di una popolazione anziana bisognosa di cure. Evoluzione del modello di famiglia, confermato anche dalle indagini socio-statistiche, che verranno illustrate nel dibattito, e che descrivono i contorni di una nuova realtà, fatta di genitori e figli ma anche nonni e bis-nonni, spesso non autosufficienti e collaboratori domestici. Colf, badanti, baby-sitter, lavoratori che a tutti gli effetti sono diventati parte integrante della nostra vita quotidiana. È questa la famiglia che dobbiamo esplorare per arrivare a capire i meccanismi che negli anni l’hanno trasformata in un modello “obbligato” di welfare, rendendola motore di economia e di vera occupazione. Il convegno: “La famiglia: dove mangia, come vive” vuole essere un momento di riflessione importante per arrivare a definire quali siano le politiche da mettere in campo. Infatti, solo attraverso interventi mirati, le famiglie italiane, soprattutto quelle che dichiarano di avere maggiori difficoltà economiche, sarebbero per esempio incentivate ad assumere regolarmente il proprio personale. Assindatcolf, aprendosi anche al confronto con le differenti realtà esistenti in Europa, vuol definire una piattaforma di proposte concrete su cui continuare a lavorare con lo stesso impegno di sempre.

Dott. Renzo Gardella
Presidente ASSINDATCOLF

Programma Convegno e Relatori

Coordinamento Generale

ASSINDATCOLF
Associazione Sindacale Nazionale dei Datori di Lavoro Domestico
aderente Confedilizia - componente Fidaldo

Dott. Renzo Gardella
Presidente Assindatcolf

Responsabili del Progetto
Dott. Andrea Zini
Vice Presidente Assindatcolf
Avv. Alessandro Lupi
Vice Presidente Assindatcolf

Responsabile del Coordinamento Organizzativo
Dott.ssa Teresa Benvenuto
Segretario Nazionale Assindatcolf

Responsabile dei rapporti con Expo 2015
Avv. Paola Mandarini

Responsabile delle Relazioni e
del Coordinamento di Segreteria
Dott.ssa Valentina Carone Fabiani

Comunicazione, organizzazione
e Ufficio Stampa
Dott.ssa Sara Mangieri
Dott.ssa Caterina Danese