La battaglia per i diritti e per l’inclusione può passare anche da un fasciatoio messo nel posto giusto. Nasce così la campagna social #IoCambio lanciata in agosto dall’associazione Onalim, Milano al contrario. Obiettivo della mobilitazione: sensibilizzare i commercianti, ma anche l’opinione pubblica, rispetto al ruolo dei padri e non solo.

“Siamo abituati a trovare i fasciatoi, quando ci sono, solo nei bagni delle donne, – si legge sul sito dell’Associazione – come se il cambio del pannolino riguardasse solo le mamme o come se in ogni famiglia ci fosse sempre una mamma”.

In tanti hanno accolto l’invito, aderendo all’originale campagna che chiedeva ai padri di inviare una foto che li vedeva protagonisti nel momento del cambio pannolino.