‘Buone notizie per i datori di lavoro domestico: nessun aumento in busta paga per colf e baby sitter ad ore. Incrementi molto contenuti per badanti conviventi, che nel 2020 costeranno meno di 1 euro in più al mese’ . È quanto dichiara la Fidaldo, Federazione Nazionale dei Datori di Lavoro Domestico, assieme alle Associazioni che la compongono (Assindatcolf, Nuova Collaborazione, A.D.L.D. e A.D.L.C)  che oggi ha sottoscritto al ministero del Lavoro i nuovi minimi retributivi validi per l’anno 2020. 

‘Lo stipendio di una badante convivente inquadrata a livello Cs – prosegue Fidaldo – aumenterà solo di 0,79 euro al mese, circa 10 euro l’anno mentre quello di una colf convivente (livello B) di 0,65 euro mensili, ovvero 8,45 euro all’anno, variazioni quasi uguali si ripetono per la figura della  baby sitter convivente. I nuovi minimi retributivi – prosegue la Federazione – sono determinati dalla variazione dell’indice Istat che per quest’anno è aumentato dello 0,1%. Per questo motivo stimiamo che anche per i nuovi valori contributivi, che a breve saranno pubblicati dall’Inps, ci saranno incrementi irrilevanti, circa 1 centesimo per ogni ora lavorata. Minime variazioni – conclude – che peseranno comunque sulle tasche delle famiglie italiane. Per questo torniamo a chiedere che lo Stato faccia la sua parte concedendo la totale deduzione del costo del lavoro domestico ‘.