Migranti, Assindatcolf: nel settore domestico serve nuova forza lavoro, necessario superare decreto flussi

Migranti, Assindatcolf: nel settore domestico serve nuova forza lavoro, necessario superare decreto flussi

“Gli immigrati sono una risorsa, soprattutto per il settore domestico dove la componente straniera pesa circa il 70% del totale della forza lavoro: bisogna superare l’attuale impianto dei ‘decreti flussi’ e garantire al comparto nuova forza lavoro: secondo stime di Assindatcolf, da qui al 2025 avremo bisogno di 60 mila nuovi lavoratori stranieri non comunitari […]

leggi tutto

Immigrazione, Assindatcolf-Idos: su 530mila stranieri irregolari a fine 2018, 200mila lavorano in nero nel settore domestico

Immigrazione, Assindatcolf-Idos: su 530mila stranieri irregolari a fine 2018, 200mila lavorano in nero nel settore domestico

L’insufficiente programmazione dei flussi di ingresso per lavoro non stagionale ha contribuito a generare in Italia una consistente sacca di irregolarità: a fine 2018 erano calcolati in circa 530mila i non comunitari con permesso di soggiorno non in regola, di cui, secondo la stima di Assindatcolf,  Associazione Nazionale dei Datori di Lavoro Domestico, tra i […]

leggi tutto

Lavoro domestico: con Prodome per professionalizzare baby sitter e badanti

Lavoro domestico: con Prodome per professionalizzare baby sitter e badanti

Apprendere il mestiere di badante e di baby sitter al pari delle altre professioni: con lezioni in aula, e-learning, test di valutazione, tirocini formativi sul campo e, soprattutto, certificazione delle competenze. È questo l’obiettivo di Prodome, progetto europeo sperimentale per la formazione e certificazione dei lavoratori domestici i cui risultati sono stati presentati oggi a […]

leggi tutto

Manovra, Assindatcolf: no a datore di lavoro domestico sostituto imposta, rischio rincari per famiglie

Manovra, Assindatcolf: no a datore di lavoro domestico sostituto imposta, rischio rincari per famiglie

“Procedure più complesse, maggiori responsabilità e, soprattutto, aumento dei costi: questo è lo scenario che potrebbe verificarsi se l’ipotesi di rendere sostituto di imposta il datore di lavoro domestico venisse confermata nella Legge di Bilancio”. È quanto dichiara Assindatcolf, Associazione Nazionale dei datori di Lavoro domestico. “Sarebbe intollerabile – prosegue l’Associazione –  fare ‘cassa’ a […]

leggi tutto